Please or Registrati to create posts and topics.

Quanto vivono le foto

Alla ricerca di una nuova stampante, leggo confronti e commenti sulla "durata" delle foto stampate, che dipende da stampante, inchiostri, carta, conservazione...

E gente che si accapiglia per stabilire quale sia una durata ragionevole delle foto, quando sia accettabile che incominci a ingiallirsi.

Mi sfugge la ratio di questi ragionamenti: si sta pensando ai posteri? Ci si sta preoccupando se i nostri figli si intristiranno a vedere una foto di cinquant'anni prima leggermente ingiallita? Ma è sicuro che i nostri figli e i figli dei figli guarderanno le nostre foto a stampa? E le guarderanno in formato digitale?

Non è che stiamo un tantino sopravvalutando l'importanza che le nostre produzioni "artistiche" avranno in futuro?

O forse è "giusto" pensare in questa prospettiva e sono io che demolisco il senso di questa persistenza sulla scorta della mia disposizione nichilista? 🙄 

Non so, in passato ci si preoccupava di preservare il più possibile foto e dipinti dal deterioramento? O è una smania dell'uomo moderno che si sente il più importante di tutte le epoche?

Nothing really matters to me - Anyway the wind blows